Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_bucarest

NewsConsolari2013

 

NewsConsolari2013
Avviso ai viaggiatori: Documenti per viaggi all'estero di minori
31/12/2013
-
Si avvisano i connazionali che viaggiano con minori che dal dicembre 2013 le Autorita' romene hanno introdotto particolari restrizioni all'espatrio.
Nel caso in cui uno dei due genitori sia romeno e viaggi con minori aventi doppia cittadinanza (ad es. romena e italiana), per le Autorità locali i minori saranno considerati romeni anche se la loro nascita non e' registrata in Romania. In tali casi, la normativa prevede che i minori, per uscire dalla Romania accompagnati da uno dei due genitori, debbano avere dichiarazione di consenso scritta anche dell’altro genitore (Legge nr. 248 del 20/07/2005 art. 30 comma 1 lettere b e d). In caso contrario potrebbe essere negato il passaggio alla frontiera.

Per ulteriori informazioni consultare il sito http://www.politiadefrontiera.ro alla pagina “Conditii de calatorie”.
Per informazioni generali sui documenti di viaggio consultare inoltre la sezione dedicata del nostro sito web Servizi consolari > Passaporti e Documenti di Viaggio.


ROMA, 23/10/2013 - ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE E DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA; TURNO STRAORDINARIO DI ELEZIONI COMUNALI NEI COMUNI DI MARINA DI GIOIOSA IONICA (RC) E NARDODIPACE (VV); ELEZIONI DEL CONSIGLIO PROVINCIALE E DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E DEL CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO; ELEZIONI COMUNALI DI GABY NELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA
Clicca qui per visualizzare la nota n. 4333 del 25/09/2013 con la quale il Ministero dell’Interno da’ notizia dell’indizione delle elezioni amministrative fissate dagli Enti indicati nel titolo, e la circolare operativa di Trenitalia n.51389 del 02/10/2013 che disciplina le agevolazioni di viaggio in favore degli elettori italiani residenti all’estero.



ROMA, 23/10/2013 - Regione Friuli: referendum consultivo per la costituzione del nuovo Comune di Valvasone Arzene San Martino mediante fusione dei Comuni di Arzene, San Martino al Tagliamento e Valvasone. Convocazione dei comizi elettorali in data 1 dicembre 2013
Clicca qui per visualizzare la nota della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia in merito al referendum consultivo che avra' luogo domenica 1 dicembre 2013.



ROMA, 25/09/2013 - Elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale e del Presidente della Provincia di Trento e del Consiglio provinciale di Bolzano di domenica 27 ottobre 2013
Con decreto del Presidente della Provincia autonoma di Trento in data 26 luglio 2013, n. 117, sono stati convocati per domenica 27 ottobre 2013 i comizi per l’elezione del Consiglio provinciale del Presidente della provincia.
Con decreto del Presidente della provincia autonoma di Bolzano in data 16 maggio 2013, è stata fissata per la stessa giornata del 27 ottobre 2013 la data per l’elezione del Consiglio provinciale.
Clicca qui per visualizzare la nota del Ministero dell'Interno.


ROMA, 07/08/2013 - ENTRATA IN VIGORE REGOLAMENTO UE N. 610/2013
Il 19 luglio 2013 e' entrato in vigore il Reg. UE n. 610/2013 che modifica il Reg. CE n. 562/2006 (codice frontiere Schengen).
Tra le principali ed immediate modifiche apportate al codice frontiere si segnala quanto previsto dall'art. 1 p.5 lettera a) sezione ii) in materia di condizioni di ingresso per i cittadini dei Paesi terzi.
In virtu' di tale modifica, a far data del 19 luglio 2013, i cittadini dei Paesi terzi che intendano soggiornare nel territorio degli Stati membri (per soggiorni di durata non superiore ai 90 giorni su un periodo di 180 giorni) dovranno essere in possesso di un documento di viaggio che abbia validita' di almeno tre mesi dopo la data prevista per la partenza dal territorio degli Stati membri e che non sia piu' vecchio di dieci anni. Tali modifiche non si applicano ai cittadini UE e ai loro familiari, per i quali rimangono naturalmente garantiti i diritti di libera circolazione stabiliti dalla direttiva CE n. 38/2004.
La citata disposizione riguarda in particolare i cittadini stranieri esenti da obbligo di visto, mentre nulla innova per i cittadini dei Paesi terzi che devono essere in possesso del visto all'atto dell'attraversamento delle frontiere esterne (ai sensi dell'all. 1 del Reg. CE n. 539/2001), essendo i due criteri di validita' del documento di viaggio corrispondenti a quanto gia' previsto dall'art. 12 del codice Visti.



ROMA, 01/08/2013 - Aumento del costo di alcuni stampati a valore a partire dal 7 agosto 2013
Si comunica a tutta l'utenza consolare che di recente il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha comunicato nuovi criteri di determinazione dei prezzi degli stampati a valore. Pertanto a partire dal 7 agosto prossimo il costo dei seguenti stampati a valore e' cosi' aggiornato:
- Emergency Travel Documents: da Euro 1,34 a Euro 1,55;
-Convalida Certificati Competenza Stranieri (IMO STCW 95): da Euro 1,19 a Euro 1,70


ROMA, 02/07/2013 - AUMENTO IMPOSTA DI BOLLO dal 10 luglio 2013
Si informa che con D.L. 26 aprile 2013, n. 43, convertito con Legge 24 giugno 2013, n. 71, pubblicata sulla G.U. n. 147 del 25 giugno 2013, sono stati aumentati gli importi dell'imposta di bollo.
L'art. 7 bis, comma 3 della Legge di conversione stabilisce l'aggiornamento delle misure dell'imposta fissa di bollo. In virtu' di quanto previsto dalla nota 14) della vigente Tariffa consolare, per l'estero tali aumenti hanno effetto il quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione in G.U..
Pertanto, a decorrere dal 10 luglio 2013 l'importo dell'imposta di bollo di cui al punto sub b), riscossa dalle Rappresentanze diplomatico-consolari all'estero, sara' di Euro 16,00.


ROMA, 14/05/2013 - Accertamento da parte dell'INPS dei redditi dei pensionati residenti all'estero relativi all'anno 2012 (RED/EST 2013)
L'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (INPS) ha avviato la spedizione ai pensionati residenti all'estero il modulo RED/EST (clicca qui) relativo all'accertamento dei redditi percepiti nel 2012 (art. 13 della Legge n. 412 del 31.12.1991).
Si evidenziano in particolare i seguenti punti:
a) i dati da inserire si riferiscono ai redditi percepiti nell'anno 2012 dal titolare, dal coniuge o, nel caso di assegni familiari, anche dai componenti del nucleo familiare;
b) i connazionali dovranno inviare il modulo anche se non hanno redditi oltre alle pensioni italiane;
c) è stata inserita la sezione n. 11 che deve essere compilata se il pensionato ha svolto nel 2012, svolge o intende svolgere nel 2013, attività di lavoro autonoma, professionale o di impresa;
d) gli interessati possono avvalersi dell'assistenza degli Enti di Patronato riconosciuti dalla legge. Una volta compilato, il modulo per la dichiarazione dei redditi e la relativa documentazione devono essere presentati, entro il 31 luglio 2013, all'Ente di Patronato, che provvede a inoltrarli telematicamente all'Istituto. In alternativa i pensionati possono provvedere direttamente;
e) qualora il modulo non venga trasmesso o non sia correttamente compilato, sottoscritto e completo della documentazione richiesta, l'INPS sarà costretta a sospendere qualsiasi pagamento.
Al predetto modulo i connazionali dovranno allegare i seguenti documenti:
- copia del documento d'identità;
- copia di un documento attestante la cittadinanza;
- certificato dell'Ente estero previdenziale o assistenziale erogatore della pensione.
Nel caso di redditi diversi da pensioni estere, l'INPS ha precisato che i connazionali residenti in alcuni Paesi, tra cui il Regno Unito, dovranno allegare copia della dichiarazione dei redditi presentata all'autorita' fiscale del paese di residenza.



BUCAREST, 23/04/2013 - Chiusura al pubblico degli uffici in occasione della Festa della Liberazione (25/04/2013)
L'Ambasciata d'Italia a Bucarest ricorda che in occasione della Festa della Liberazione del 25 aprile p.v., gli uffici dell'Ambasciata e della Cancelleria Consolare resteranno chiusi al pubblico per l'intera giornata.
Si ricorda che in situazioni di assoluta necessità l’Ambasciata d’Italia a Bucarest mette a disposizione un servizio telefonico di emergenza: per ulteriori informazioni clicca qui.



ROMA, 23/04/2013 - Agevolazioni di viaggio in occasione di consultazioni elettorali (maggio e giugno 2013)
Clicca qui per visualizzare la nota delle Ferrovie dello Stato Italiane per l'applicazione e la concessione di agevolazioni di viaggio in occasione delle seguenti consultazioni elettorali:
- turno ordinario di elezioni comunali nelle regioni a statuto ordinario e in Sardegna di domenica 26 e lunedi' 27 maggio 2013, con eventuale turno di ballottaggio domenica 9 e lunedi' 10 giugno 2013;
- elezione del consiglio regionale della Regione autonoma Valle d'Aosta ed elezione del sindaco e del consiglio comunale di Pergine Valsugana (TN) di domenica 26 maggio 2013, con eventuale turno di ballottaggio domenica 9 giugno 2013;
- elezioni comunali in Sicilia nei giorni di domenica 9 e lunedi' 10 giugno 2013.
Clicca qui per visualizzare la nota con cui il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti richiede alle societa' concessionarie di impartire istruzioni per l'applicazione o la concessione di agevolazioni di viaggio previste in favore degli elettori residenti
all'estero che si recheranno in Italia per partecipare alle consultazioni elettorali.
Clicca qui per visualizzare la nota della Regione Siciliana relativa all'indizione delle elezioni amministrative del 9 e 10 giugno 2013.
Clicca qui per visualizzare l'elenco dei Comuni interessati dalle elezioni.



ROMA, 26/03/2013 - INPS - Istituzione dello Sportello mobile per CUD 2013
Si pubblicano di seguito le informazioni fornite dall’INPS relative alle nuove modalità di rilascio del CUD tra le quali di particolare rilievo figura l’istituzione del c.d. Sportello mobile per la richiesta del CUD 2013.
A partire da quest’anno il CUD potrà essere visualizzato e stampato direttamente dal sito istituzionale www.inps.it, secondo il percorso "Servizi al cittadino\Fascicolo previdenziale per il cittadino\Modelli", previa identificazione tramite codice PIN.
Si allegano, ad ogni buon fine, le dettagliate istruzioni per richiedere il predetto codice che consente l'accesso ai servizi on line dell'INPS.
Per venire incontro alle esigenze dei pensionati residenti all’estero che non siano in possesso delle competenze e delle risorse necessarie all’utilizzo del canale telematico, il citato Istituto ha previsto inoltre l’istituzione del c.d. Sportello mobile, in virtù del quale potranno richiedere l'invio del CUD al proprio domicilio contattando direttamente i seguenti numeri telefonici dedicati: 06.59054403 – 06.59053661 – 06.59055702, attivi dalle h. 8,00 alle h. 19,00 (ora italiana) e fornendo i propri dati anagrafici e il codice fiscale.
INPS - Nuove modalità rilascio del CUD

Modalità ottenimento PIN servizi online



ROMA, 06/03/2013 - PROROGA TERMINE PER DATA PRESENTAZIONE ACCERTAMENTO DELL'ESISTENZA IN VITA DEI PENSIONATI ALL'ESTERO PER L'ANNO 2013
Ad integrazione di quanto comunicato il 17 gennaio scorso (clicca qui), si informa che l’INPS ha posticipato il termine per la data di presentazione dell'accertamento dell'esistenza in vita dei pensionati residenti all'estero per l'anno 2013 al prossimo 3 giugno 2013.
Qualora il numero delle certificazioni ricevute dimostri che non tutti i pensionati interessati siano stati in grado di adempiere all'obbligo di certificazione entro il nuovo termine, l'INPS valuterà la possibilità di localizzare il pagamento delle rate di luglio ed agosto 2013 presso gli sportelli della Western Union. In tali casi, la riscossione personale da parte dei pensionati costituirà prova dell'esistenza in vita.


ROMA, 17/01/2013 - MODALITA' DI VERIFICA DELL'ESISTENZA IN VITA DEI PENSIONATI ALL'ESTERO PER L'ANNO 2013. ULTERIORI INDICAZIONI
Ad integrazione di quanto comunicato il 13 dicembre scorso (clicca qui), si forniscono ulteriori indicazioni relative all'accertamento dell'esistenza in vita dei pensionati all'estero per l'anno 2013.
MODULI
I pensionati residenti all'estero, al fine di accertare l'esistenza in vita, riceveranno presso il proprio domicilio un unico modulo redatto in due lingue. Gli stessi, diversamente dagli anni precedenti, sono pertanto chiamati a restituire un solo foglio scegliendo la lingua di compilazione; cio' al fine di evitare l'invio di piu' certificati da parte dello stesso pensionato. Rimane ferma la necessita' di utilizzare il modulo fornito da Citibank eccetto i casi specifici di cui si trattera' in seguito.
TEMPI DELLA VERIFICA
La verifica per l'anno 2013 ha preso via a partire dal mese di dicembre 2012. I pensionati avranno a disposizione centoventi giorni per restituire il modulo che dovra' avvenire entro il 2 aprile 2013. L'Inps, nel corso del mese di febbraio 2013, provvedera' a spedire al domicilio dei pensionati che non abbiano gia' provveduto a restituire il certificato di esistenza in vita, una nuova comunicazione con cui verra' rinnovato l'invito ad adempiere.
COMUNICAZIONE AI PENSIONATI
E', tuttora, in corso la spedizione del plico contenente la modulistica necessaria. Al suo interno il pensionato trovera' la documentazione che di seguito si elenca:
- Lettera esplicativa (clicca qui per il modello)
- Modulo di attestazione (redatto in due lingue su di un unico foglio)
- Istruzioni per la compilazione del modulo
- Lista dei testimoni accettabili per il paese di residenza del singolo pensionato
- Richiesta di documentazione di supporto (copia di valido documento di identita' con foto del pensionato, o, in alternativa, copia della prima pagine del suo estratto conto bancario recente, o copia di una bolletta recante il suo nome)
- Indicazioni per contattare il servizio assistenza di Citibank.
Al fine di garantire un'ordinata e tempestiva gestione delle attestazioni, il modulo di certificazione dell'esistenza in vita fornito da Citibank e' stato personalizzato per ciascun pensionato. Ne consegue che il singolo pensionato e' tenuto ad utilizzare il modulo ricevuto al proprio domicilio e che in caso di smarrimento o mancata ricezione dello stesso dovra' rivolgersi al servizio assistenza di Citibank il quale provvedera' ad inviare un nuovo modulo personalizzato. Si fa presente altresi' che, a far data dal 10 dicembre 2012, su richiesta del pensionato o del patronato, i moduli potranno essere inviati all'apposita casella postale anche a mezzo posta elettronica in formato PDF.
CASI PARTICOLARI E PROCEDURE ALTERNATIVE ALL'ATTESTAZIONE DELL'ESISTENZA IN VITA
L'INPS ha ribadito l'auspicio che la certificazione dell'esistenza in vita avvenga utilizzando il modulo standard inviato al domicilio del pensionato in quanto lo stesso puo' essere esaminato e validato automaticamente e tempestivamente dai team
operativi di Citibank permettendo cosi' una piu' celere conclusione della procedura di verifica. Tuttavia, sulla base dell'esperienza maturata in occasione della precedente verifica generalizzata dell'esistenza in vita, l'Istituto di previdenza ha previsto una serie di casi eccezionali in cui e' possibile derogare alla normale procedura di attestazione, di seguito elencati.
- Mancata sottoscrizione del modulo Citibank da parte dei funzionari pubblici locali. Nel caso in cui i funzionari pubblici locali di alcuni Paesi esteri, individuati come testimoni accettabili, si rifiutino di sottoscrivere il modulo redatto da Citibank, i pensionati possono certificare la propria esistenza in vita producendo gli appositi moduli rilasciati dai competenti enti pubblici locali purche' gli stessi costituiscano valida attestazione dell'esistenza in vita secondo la legge del Paese di residenza. In tale ipotesi, Citibank provvedera' ad accertare, ai sensi della legge del Paese di residenza del pensionato, che tali moduli costituiscano valida attestazione di esistenza in vita. Al fine di facilitare la procedura di verifica, il pensionato dovra' comunque compilare il modello standard ricevuto al proprio domicilio ed inviarlo a Citibank unitamente a quello rilasciato dall'autorita' locale competente. L'INPS segnala altresi' come, in tali casi, i tempi di verifica potranno essere piu' lunghi di quelli ordinari in quanto sara' necessario valutare la sussistenza di tutti i requisiti formali e sostanziali che rendono accettabile la certificazione prodotta.
- Mancata indicazione delle informazione relative all'organizzazione di appartenenza dei funzionari pubblici locali. Nel caso in cui, i funzionari pubblici locali, pur autenticando la firma del pensionato residente all'estero, rifiutino di riportare sul modulo le informazioni relativa all'organizzazione di appartenenza, l'indirizzo della stessa, il nominativo del funzionario, ecc…, i pensionati possono inviare i moduli contenenti la sola indicazione del nome e dell'indirizzo dell'Autorita' che ha provveduto a verificare l'identita' del pensionato. Tali dati possono essere inseriti anche dallo stesso pensionato ove il testimone accettabile non volesse provvedere personalmente alla compilazione sempre che, attraverso il timbro del funzionario sia possibile
identificare l'istituzione che ha effettuato l'autenticazione.
- Mancata indicazione del cognome da coniugata nel modulo Citibank. Le pensionate possono aggiungere o sostituire il proprio cognome da coniugata a quello da nubile indicato sul modulo di attestazione compilando e sottoscrivendo la dichiarazione con il cognome esatto.
- Per i pensionati in grave stato di infermita' fisica o mentale, o disabili che risiedono in istituti di riposo o sanitari, sia pubblici che privati, ovvero reclusi in istituti di detenzione e' necessario contattare il servizio di assistenza Citibank che rendera'
disponibile il modulo di esistenza in vita alternativo (modulo verde, clicca qui per il modello), anch'esso su richiesta disponibile in PDF tramite posta elettronica. Tale modulo verde dovra' essere compilato e sottoscritto da uno dei seguenti soggetti e restituito a Citibank unitamente alla prevista documentazione supplementare:
a) Il funzionario dell'ente pubblico o privato in cui risiede il pensionato. In tal caso, il funzionario dovra' allegare al modulo verde una dichiarazione recente su carta intestata dell'ente con la quale conferma, sotto la propria esclusiva responsabilita',
che il pensionato sia in vita e impossibilitato a seguire la procedura standard;
b) il medico generale responsabile delle cure del pensionato. In tal caso, il medico dovra' allegare una dichiarazione recente su carta intestata con la quale conferma, sotto la propria esclusiva responsabilita', che il pensionato sia in vita e impossibilitato
a seguire la procedura standard;
c) il rappresentante o il tutore legale del pensionato. In tal caso dovra' essere allegato al modulo verde una copia di una valida procura recente e debitamente timbrata o, in alternativa, una copia dell'atto di tutela legale dell'Autorita' locale
legittimata. La firma del pensionato o la firma e il timbro di un "testimone accettabile" non sara' richiesta su questi moduli alternativi di certificazione di esistenza in vita.
RISCOSSIONE PERSONALE PRESSO SPORTELLI DEL PARTNER D'APPOGGIO (WESTERN UNION)
Nel caso in cui dal numero delle certificazioni ricevute risulti che non tutti i pensionati interessati sono stati in grado di adempiere all'obbligo di certificazione entro la data del 2 aprile 2013, l'INPS valutera' la possibilita' di "localizzare" presso
gli sportelli del partner d'appoggio di Citibank (Western Union) le somme necessarie ad effettuare il pagamento degli emolumenti pensionistici relativi ai mesi di maggio e giugno per tutti i pensionati risultati inadempienti. La riscossione personale da parte del pensionato costituira' prova dell'esistenza in vita e determinera' il ripristino delle normali modalita' di pagamento per i ratei relativi ai mesi successivi. A tal proposito, l'Istituto previdenziale ha chiarito che Citibank provvede mensilmente a predisporre il pagamento dei ratei relativi al mese successivo a partire dal giorno 20. Pertanto affinche' si verifichi il ripristino delle ordinarie modalita' di pagamento a partire dal mese di giugno sara' necessario che il pensionato riscuota la rata di maggio entro il giorno 19 dando cosi' prova della sua esistenza in vita. Ove le due rate di maggio e giugno non vengano riscosse personalmente dal pensionato entro la data del 19 giugno, la banca procedera' a bloccare il pagamento
delle rate successive fino al momento in cui non verra' fornita adeguata prova dell'esistenza in vita da parte dei soggetti interessati.
SERVIZIO ASSISTENZA CITIBANK
E'stato attivato il servizio Clienti a supporto dei pensionati, delegati, procuratori,
Consolati al fine di fornire assistenza in merito alla compilazione del modulo standard di attestazione di esistenza in vita ed ad altre tematiche riguardanti la
verifica. Il servizio puo' essere contattato nei seguenti modi:
- visitando la pagina web www.inp.citi.com;
- inviando una e-mail all'indirizzo inps.pensionati@citi.com;
- telefonando ad uno dei numeri verdi indicati nella lettera esplicativa inviata per posta al domicilio del pensionato.
Per i patronati rimangono confermati i consueti canali di comunicazione. Il servizio e' attivo da lunedi' a venerdi' dalle 8.00 alle 20.00 (ora italiana) in lingua italiana, inglese, francese, tedesco e portoghese.
L'INPS inoltre ha segnalato che nelle prossime settimane, sara' disponibile il nuovo servizio automatico interattivo (IVR) di Citibank attraverso il quale il pensionato, chiamando al numero telefonico predisposto per il Paese di residenza, potra'
verificare la fase di validazione di uno o piu' certificati di esistenza in vita. Il servizio e' attivo 24 ore su 24, 365 giorni all'anno. Per il suo utilizzo e' necessario munirsi del numero a 12 cifre tramite cui Citibank identifica ciascun pensionato e che e' riportato in alto a destra in tutte le comunicazione effettuate ai singoli pensionati. Le istruzioni per usufruire del servizio sono disponibili cliccando qui.



BUCAREST, 03/01/2013 - ELEZIONI DEL PARLAMENTO ITALIANO 2013: VOTO PER CORRISPONDENZA DEI CITTADINI ITALIANI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO PER MOTIVI DI SERVIZIO O MISSIONI INTERNAZIONALI
Ai sensi del Decreto-legge 18 dicembre 2012, n. 223, possono votare per corrispondenza, previa apposita dichiarazione, le seguenti tipologie di elettori temporaneamente all’estero per motivi di servizio o missioni internazionali:
• appartenenti alle Forze armate e alle Forze di polizia temporaneamente all'estero in quanto impegnati nello svolgimento di missioni internazionali;
• dipendenti di amministrazioni dello Stato, di regioni o di province autonome, temporaneamente all'estero per motivi di servizio, qualora la durata prevista della loro permanenza all'estero, secondo quanto attestato dall'Amministrazione di appartenenza, sia superiore a tre mesi e inferiore a dodici mesi, ovvero non siano comunque tenuti ad iscriversi all'AIRE ai sensi della legge 27 ottobre 1988, n. 470, nonché, qualora non iscritti alle anagrafi dei cittadini italiani residenti all'estero, i loro familiari conviventi;
• professori e ricercatori universitari di cui al decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n. 382, titolari di incarichi e contratti ai sensi dell'articolo 1, comma 12, della legge 4 novembre 2005, n. 230, e di cui alla legge 30 dicembre 2010, n. 240, che si trovano in servizio presso istituti universitari e di ricerca all'estero per una durata complessiva di almeno sei mesi e non più di dodici mesi che, alla data del decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi, si trovano all'estero da almeno tre mesi, nonché, qualora non iscritti nelle anagrafi dei cittadini italiani all'estero, i loro familiari conviventi.
Tali elettori votano per la circoscrizione della Camera dei Deputati e la circoscrizione del Senato della Repubblica in cui è compreso il comune di Roma Capitale.
La procedura da seguire per l’ammissione al voto dipende dalla categoria di appartenenza:
• I militari e i dipendenti pubblici dovranno trasmettere la dichiarazione al comando o amministrazione di appartenenza entro il 20 gennaio 2013 (35° giorno antecedente alla data delle votazioni in Italia). I familiari conviventi dei dipendenti pubblici, qualora non iscritti all’AIRE, dovranno presentare anche la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in ordine allo stato di familiare convivente.
• I professori universitari dovranno far pervenire la dichiarazione, entro il 20 gennaio 2013, direttamente all’Ambasciata/Consolato di riferimento, unitamente alla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che attesti i requisiti di servizio e permanenza all’estero previsti dalla norma. I familiari conviventi dovranno presentare anche la dichiarazione sostitutiva relativa allo stato di familiare convivente, qualora non iscritti all’AIRE.
Il modello di dichiarazione è disponibile cliccando qui.
I cittadini temporaneamente all’estero per motivi di servizio o missione internazionale esprimono il voto per corrispondenza anche negli Stati con i quali il Governo italiano non ha potuto concludere apposite intese e negli Stati con intese ma la cui situazione politica o sociale non consente l’esercizio del diritto del voto. A differenza di quanto disposto per i residenti in tali Stati, in nessun caso è previsto un rimborso del costo del biglietto.
I cittadini italiani che si trovino temporaneamente all’estero e non appartengano alle tre categorie sopraindicate potranno votare esclusivamente recandosi in Italia presso le sezioni istituite nel proprio comune di iscrizione nelle liste elettorali.
LA CANCELLERIA CONSOLARE E’ A DISPOSIZIONE PER OGNI ULTERIORE CHIARIMENTO AI NUMERI SOTTO RIPORTATI:
Str. Arh. Ion Mincu, 12
011358 Sector 1 Bucarest
Telefono: centralino +40 21 223.2424
Fax +40 21 223.4550
Email consolato.bucarest@esteri.it

198